Tutto bene madama la marchesa? Niente affatto.

Pubblicato da Redazione il

Ho appreso la replica della D.ssa Donetti, Direttore Generale della A.S.L. di Viterbo.

Non mi meravigliano le favole inerenti i  numerosissimi progetti dalla stessa evidenziati, forse inconsapevole sulla loro effettiva funzionalità.

Mi corre l’obbligo di chiarire che il nostro intento non era e non è riferito ai professionisti, che nonostante le difficoltà organizzative espletano le loro funzioni con eccellenza.

Strumentalizzare artificiosamente ciò cui non abbiamo fatto nessun riferimento viene interpretato come un’arrampicamento sugli specchi.

L’intervento della CONF.A.E.L. era ed è riferito alle competenze della Direzione Generale e non alla professionalità dei medici o degli operatori del comparto.

Tutto bene madama la marchesa? Niente affatto.

Chieda alle famiglie che attendono ansiose le prestazioni, famiglie che, forse per omertà, subiscono in silenzio  e che per motivi di privacy non posso elencare.

Vada a raccontare che tutto va bene alla famiglia di un bimbo di quattro anni cui è stata fatta l’accoglienza con lista di attesa di un anno o ad un’altra famiglia la cui bimba è, dopo aver recuperato tramite le terapie, oggi si ritrova come agli inizi o quasi, si potrebbe continuare ad oltranza.

Legga bene D.ssa Donetti, la CONF.A.E.L. non ha affermato che l’attività della N.P.I- è stata interrotta, ma che è ferma.

Conosciamo bene la notevole professionalità del Direttore delle Cure Primarie, come conosciamo bene la stessa notevole del Direttore della O.O.C.  della N.P.I. e deiloro  collaboratori che nonostante i pochi strumenti operativi cercano di dare prestazioni.

Controlli le cooperative e/o associazioni cui vengono affidate le prestazioni e, non essendo un mercato, affidi in base alla qualità dei servizi anziché in base ai costi.

Le categorie, più deboli e fragili, hanno bisogno di maggiore attenzione e non di giustificazioni riferite a contratti di lavoro scaduti da due anni.

Non è nè giusto nè umano togliere la possibilità di accudire se stessi o i loro famigliari

Egidio Gubbiotto

Rassegna Stampa

Anche tu pensi che Egidio Gubbiotto abbia ragione ? Segnalaci la tua storia !

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: