730 – detrazioni figli a carico: quali sono?

Pubblicato da Caf Confael il

Fino alle dichiarazioni 2019 – redditi 2018 – venivano considerati fiscalmente a carico tutti i figli con un reddito annuo complessivo non superiore a 2.840,51 euro.

Il regolamento cambia a partire dalle dichiarazioni del 2020 (redditi 2019) perché fino a 24 anni i figli possono essere considerati a carico con un reddito non superiore ai 4.000 euro lordi annui, mentre la soglia dei 2.840,51 euro resta valida per i figli dai 25 anni in su.

Generalmente possono beneficiare delle detrazioni per figli a carico tutti i contribuenti, italiani e stranieri, non soltanto per i figli naturali ma anche per quelli adottivi o affidati, a prescindere dall’età e da dove vivano.

Gli importi esatti delle detrazioni variano a seconda della condizione del figlio (ad esempio dall’età o dal fatto se sia disabile o meno).

Le detrazioni di solito vanno spartite al 50% fra i genitori. In alternativa i genitori possono decidere, di comune accordo, di concentrare l’intera detrazione sull’imposta del genitore che ha il reddito più elevato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: